• SANIEREN Heizung
  • SANIEREN Mutter Kind
  • SANIEREN Verputzen

Ristrutturazione edilizia di immobili abitativi (50%)

(in precedenza legge Nr. 449/1997, adesso art. 16-bis DPR 917/1986)

 

AGEVOLAZIONE FISCALE  ⇩

Importo massimo agevolabile: € 96.000 per intervento
Detrazione d'imposta: 50%
Suddivisione in 10 rate annuali = 96.000*50% : 10 = € 4.800 all'anno

BENEFICIARI  ⇩

  • Proprietari, nudi proprietari e usufruttuari
  • Famigliari conviventi
  • Futuro acquirente con contratto preliminare registrato
  • Locatario

INTERVENTI EDILIZI SOSTENUTI (VALIDITÀ SOLO PER IMMOBILI ABITATIVI)  ⇩

Unità abitative private
Intervento deve essere almeno:
  • manutenzione straordinaria (Art. 3, c. 1 b) DPR 380/2001)
  • restauro e risanamento conservativo (Art. 3, c. 1 c) DPR 380/2001
  • ristrutturazione edilizia (Art., 3 c. 1 d) DPR 380/2001)
La comunicazione di inizio lavori (CIL) deve essere accompagnata da una relazione asseverata del progettista (architetto, ingegnere, geometra)
Solo se i lavori sono almeno in quest'ordine di grandezza, anche i
  • lavori di manutenzione ordinaria (Art. 3, c. 1 a) DPR 380/2001) sono detraibili
Ulteriori misure favorite senza il grandezza minima:
  • Misure di sicurezza, eliminazione di barriere architettoniche, risparmio energetico
  • Impianti fotovoltaici per un massimo di 20 kW in favore del proprio immobile
  • Costruzione/Acquisto di garage/parcheggio come unità accessoria
Tasso di finanziamento GSE non applicabile
sono possibili lo "scambio sul posto" ed il "ritiro dedicato": in sostanza l'intera produzione energetica viene lasciata all'autorità energetica GSE, la quale provvederà poi a rimborsare i propri fornitori di energia nell'ordine del quantitativo energetico utilizzato.
  • I soli lavori di manutenzione ordinaria (ad es. sostituzione dei pavimenti o lavoro di pittura) NON SONO deducibili autonomamente
Parti comuni nei condomini
I soli lavori di manutenzione ordinaria (Art. 3, c. 1 a) DPR 380/2001) sono deducibili anche autonomamente

CONCESSIONE EDILIZIA  ⇩

  • Informarsi in comune se per i lavori è necessaria una concessione edilizia ovvero un permesso
  • Se non serve alcun permesso, bisogna predisporre un'autodichiarazione (Art. 47 - DPR 445/2000), da esibire in caso di un controllo fiscale

COMUNICAZIONE ALL'ISPETTORATO DEL LAVORO  ⇩

  • Comunicazione all'ispettorato del lavoro PRIMA dell'inizio dei lavori (DL 81/2008)
Conservare una copia della comunicazione + il timbro postale
La comunicazione è obbligatorio ove previsto dalle norme per la sicurezza sul lavoro, ad esempio
  1. Nel cantiere lavorano più imprese, anche non contemporaneamente;
  2. Nel cantiere lavora una sola impresa che impegna oltre 200 uomini/giorno (p.e. 1 operaio x 200 giorni, 100 operai x 2 giorni, 10 operai x 20 giorni)

FATTURA  ⇩

  • La fattura deve essere intestata alla persona che intende fruire della detrazione
  • Indicazione die lavori effettuati
  • Aliquota IVA corretta

PAGAMENTO  ⇩

  • Tramite bonifico bancario
  • Legge di riferimento: Art. 16-bis DPR 917/1986
  • Modulo speciale, automatica la ritenuta d'acconto del 8%

BONUS ARREDO  ⇩

  • Presupposto sono interventi di manutenzione straordinaria nella medesima unità abitativa
  • Importo massimo di € 10.000 per unità abitativa
  • Credito d'imposta: 50%, suddiviso in 10 rate annuali = 10.000*50% : 10 = € 500 all'anno
  • Pagamento tramite bonifico bancario con modulo speciale oppure con bancomat/carta di credito

IVA  ⇩

  • IVA 10%: interventi di restauro/ristrutturazione/tutti tipi di immobili + manutenzione ordinaria/straordinaria/immobili abitativi
  • Eliminazione barriere architettoniche: 8%
  • Stipula di un contratto d'appalto
  • Nelle fatture bisogna indicare la fonte normativa per l'aliquota ridotta (si veda sopra)

CUMULABILITÀ CON CONTRIBUTO PROVINCIALE  ⇩

  • Il contributo provinciale deve essere dedotto dall'importo a cui viene applicato il 50%.

PREFINANZIAMENTO PROVINCIA BOLZANO  ⇩

  • Valido solo per il risanamento della prima casa + 5 anni di residenza in provincia di BZ
  • Prestito decennale senza interessi per il valore della detrazione complessiva: 3% tassa di registro + 0,5% registrazione
  • Necessaria la dichiarazione di un tecnico registrato
  • Ulteriori informazioni + moduli: www.provinz.bz.it/edilizia-abitativa